Erasmus del cinema

Un Erasmus del cinema che mette in rete 15 Università, tra le migliori eccellenze d’Europa. Un network dalle grandi potenzialità per il settore dell’audiovisivo mai realizzato fino ad ora. Erasmovies è il progetto lanciato al Fiesta!, Festival del cinema italo-spagnolo di Palma de Maiorca, con Gabriella Carlucci direttore artistico. Un appuntamento che ha appena chiuso il sipario, dopo la presentazione di 12 opere prime di Italia e Spagna, una serie di masterclass di regia, sceneggiatura e recitazione con scuole di cinema di chiara fama, la premiazione del bando per cortometraggi riservati ai giovani (Nos somos el futuro) e il lancio del concorso “Vertical short movies contest” per smartphone. Tra i protagonisti, l’attore Marcello Fonte, i registi italiani Claudio Giovannesi e Letizia Lamartire, i registi spagnoli Agustí Villaronga e Daniel Monzón, e il produttore cinematografico Andrés Vicente Gómez che hanno preso parte anche alle masterclass per l’Erasmovies. Un grande evento con main sponsor Vueling Italia, compagnia aerea spagnola sempre più orientata ad investire in cultura e nel mercato italiano per incrementare l’offerta di voli e destinazioni a disposizione dei passeggeri sia verso la Spagna che il resto d’Europa. Un crocevia di rotte, in sostanza. Questo è anche l’obiettivo di Fiesta!, Festival del cinema italo-spagnolo di Palma de Maiorca, che con l’Erasmovies ha creato un format per ampliare le opportunità ai ragazzi che studiano la “settima arte”, stimolandoli ad avere visioni più ampie, diverse. Un dialogo capace di allargare gli orizzonti, all’interno di una rete istituzionale riconosciuta, in cui ad essere coinvolte sono realtà come l’Università la Sapienza di Roma, il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, la scuola Holden di Torino, la Scuola di Cinema di Barcellona, la scuola di cinema di Palma de Mallorca “CEF”, quella di Madrid e di Malaga. Erasmovies rappresenta l’occasione per interagire con altre culture, con nuovi linguaggi. Un’esperienza formativa importante per vedere da vicino come lavorano e scrivono gli altri Paesi, ma anche per confrontarsi con altri metodi di studio, di concepire il merito, di sostenere gli esami. Un progetto concreto che consenta ai ragazzi, futuri professionisti dell’Europa, di crescere. E, soprattutto, creare punti di contatto con potenziali partner per il lavoro, entrando direttamente in contatto con loro. Per info scrivere a abiliacp@gmail.com

By | 2019-06-20T15:51:45+00:00 Giugno 20th, 2019|Cinema|
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: